Tabelle millesimali

23.00

La disciplina condominiale è stata oggetto negli ultimi anni di continui interventi giurisprudenziali e dottrinari. Tali interventi sono stati in parte utilizzati dal legislatore, nel dare vita alla Riforma del condominio del 2012, per adeguare la normativa codicistica alla realtà sociale ed economica odierna e sono serviti a riempire di significati contingenti alcuni termini del codice civile troppo generici e a volte dal significato plurimo. Una questione fondamentale che non trovava una soluzione univoca in giurisprudenza e in dottrina è quella inerente alla determinazione e, soprattutto, alla modifica dei valori delle singole unità immobiliari espressi ex lege in millesimi. La sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione solo nell’agosto 2010 l’ha definitivamente risolta e la recente Riforma ha accolto i principi in essa espressi, ribadendo la necessità di una delibera totalitaria dei condomini per la formazione e la revisione delle tabelle millesimali, eccettuate le due fattispecie previste dall’art. 69 disp. att. c.c. Il volume espone le differenti disposizioni legislative esistenti e le modifiche introdotte da ultimo con la legge 11 dicembre 2012, n. 220, fornendo gli strumenti operativi per provvedervi di conseguenza. Per rendere più facile la comprensione di una materia tanto complessa, si sono individuate le tematiche che, a monte, sono relative alla modifica delle tabelle millesimali, concernenti in particolare la natura dello stesso condominio, i poteri dell’assemblea di condominio e i contenuti del regolamento condominiale. Infine le modalità di formazione e di calcolo delle tabelle millesimali, supportate da dettagliatissimi esempi concreti, sono sviluppate anche su pratici fogli elettronici, disponibili per il lettore nell’apposito sito internet. In esso sono anche disponibili e personalizzabili tutte le formule riportate nel testo.
Facebook

Descrizione

La disciplina condominiale è stata oggetto negli ultimi anni di continui interventi giurisprudenziali e dottrinari. Tali interventi sono stati in parte utilizzati dal legislatore, nel dare vita alla Riforma del condominio del 2012, per adeguare la normativa codicistica alla realtà sociale ed economica odierna e sono serviti a riempire di significati contingenti alcuni termini del codice civile troppo generici e a volte dal significato plurimo. Una questione fondamentale che non trovava una soluzione univoca in giurisprudenza e in dottrina è quella inerente alla determinazione e, soprattutto, alla modifica dei valori delle singole unità immobiliari espressi ex lege in millesimi. La sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione solo nell’agosto 2010 l’ha definitivamente risolta e la recente Riforma ha accolto i principi in essa espressi, ribadendo la necessità di una delibera totalitaria dei condomini per la formazione e la revisione delle tabelle millesimali, eccettuate le due fattispecie previste dall’art. 69 disp. att. c.c. Il volume espone le differenti disposizioni legislative esistenti e le modifiche introdotte da ultimo con la legge 11 dicembre 2012, n. 220, fornendo gli strumenti operativi per provvedervi di conseguenza. Per rendere più facile la comprensione di una materia tanto complessa, si sono individuate le tematiche che, a monte, sono relative alla modifica delle tabelle millesimali, concernenti in particolare la natura dello stesso condominio, i poteri dell’assemblea di condominio e i contenuti del regolamento condominiale. Infine le modalità di formazione e di calcolo delle tabelle millesimali, supportate da dettagliatissimi esempi concreti, sono sviluppate anche su pratici fogli elettronici, disponibili per il lettore nell’apposito sito internet. In esso sono anche disponibili e personalizzabili tutte le formule riportate nel testo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tabelle millesimali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *