La nuova responsabilità medica e il risarcimento del danno

49.00

Facebook

Descrizione

La recentissima legge Gelli-Bianco (L. 8 marzo 2017, n. 24 (epigrafe V. app.)) ha lasciato inalterata la natura della responsabilità del medico.Questa affermazione può sembrare in stridente contrasto con l’art. 7 della legge, che dice «l’esercente la professione sanitaria … risponde del proprio operato ai sensi dell’art. 2043 c.c., salvo che abbia agito nell’adempimento di obbligazione contrattuale assunta con il paziente».A parte l’approssimazione lessicale (si adempie «una» obbligazione), la norma è intimamente contraddittoria, sintomo di un’evidente sciatteria legislativa.