Il profumo del tempo. L’arte di indugiare sulle cose

15.00

Facebook

Descrizione

«Se si toglie dalla vita ogni elemento contemplativo, questa finisce col soffrire di iperattività mortale. L’uomo soffoca nel proprio stesso fare. Una rivitalizzazione della vita contemplativa è necessaria per aprire spazi di respiro. Lo spirito nasce da un sovrappiù di tempo, da un otium, da una lentezza del respiro». Così il filosofo sud-coreano Byung-Chul Han, uno dei più acuti e interessanti del nostro tempo, conclude questo saggio dal titolo seducente Il profumo del tempo. La crisi spirituale contemporanea riguarda essenzialmente il tempo, sicché più che di tempo di crisi dovremmo parlare di crisi del tempo, di un rapporto con il tempo che, nella nostra ipermodernità, si nutre di accelerazione, atomizzazione, produttività.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il profumo del tempo. L’arte di indugiare sulle cose”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *